La maggior parte delle strutture ricettive offre Politiche di Cancellazione più vantaggiose su piattaforme di prenotazione esterne rispetto a quelle interne, quando invece si potrebbe guadagnare molto di più dal proprio Sito Web.

Non è una novità che canali di prenotazione come Booking hanno il numero più alto di cancellazioni e questo accade perché offre una politica molto permissiva, concedendo così anche la possibilità di prenotare più di un albergo alla volta.

Ma la colpa non è solo delle OTA, tornando a ciò che ho detto all’inizio magari si potrebbe adottare come strategia quella di utilizzare politiche, al contrario, più severe su questi siti invece che sul personale.

Cosi facendo si darà più visibilità alla vostra pagina, perché è li che avrete il vero guadagno esclusivo.

Tenendo in considerazione quanto ci vuole in media a ridare via una camera calcolate il vostro numero ideale di giorni di cancellazione, in modo da soddisfare sia voi stessi che il cliente. 

Un altra strategia potrebbe essere quella di utilizzare una tariffa più alta per la cancellazione permissiva e più bassa per quelle non rimborsabili.

In ogni caso è fondamentale spiegare sulla home page del proprio sito perché è meglio prenotare direttamente da voi, e soprattutto le Politiche di Cancellazione dovranno essere chiare e facili da trovare, cosi come le tariffe più basse ben evidenziate.

Quest’ultimo infatti è un altro dei motivi per cui Booking attira di più, lo trovi scritto subito, quasi come un invito, mentre su alcuni siti web non si trova e questo spinge il cliente indeciso a non prenotare.

Ci sarà sempre una lotta con le OTA ma l’obiettivo dovrà essere sempre quello di creare un rapporto solido e di fiducia con i clienti senza passare per altre vie.

Ti è stato utile questo articolo? Vuoi avere maggiori informazioni?